Omelia 2 maggio

Tutti noi attraversiamo momenti della vita che sono simili a potature.

Il Vangelo di oggi però ci fa capire che non siamo noi stessi a potarci secondo varie ideologie e fissazioni ma è Dio che attraverso la storia fa la potatura.

Il frutto è l’amore di Dio che è la linfa della nostra vita.

Questa linfa scorre attraverso Gesù e giunge fino a noi che siamo tralci.

Più restiamo uniti a Gesù e più ne riceveremo.

Ci renderemo conto che certe sofferenze anziché indurirci ci renderanno persone migliori, più empatiche, più capaci di dono.

In questo essere dono troverà senso la nostra fragile vita.

S.Messa ore 11 al centro parrocchiale.
Omelia di don Umberto

Download Attachments