Omelia 27 gennaio

….. l’abitudine a parole già sentite aveva fatto smarrire la perenne attualità di esse.

Con questa abitudine gestiamo il nostro rapporto con Dio!

L’abitudine al rito, l’abitudine al Vangelo, l’abitudine domenicale.

E ci affiora persino il pensiero: “questa cosa la ho già sentita.

Si tengono fissi gli occhi su chi predica per sentire ci dica qualcosa di nuovo.

E si smarrisce la freschezza e la novità della Parola pronunciata da Dio per noi.

Come un virus l’abitudine si aggira, rovinando ogni cosa.

Prendiamo precauzioni.

Omelia di don Umberto