Tappe verso l’unificazione

QUALE CAMMINO CI HA CONDOTTO FIN QUI?
TAPPE VERSO L’UNIFICAZIONE
ANNO 2001 Viene istituito il Consiglio pastorale dell’Unità pastorale, convocato 2 volte all’anno
DICEMBRE 2007 Le parrocchie di Roveleto e Cadeo hanno un unico amministratore parrocchiale nella figura di don Umberto Ciullo.
GENNAIO 2008 Nelle parrocchie di Roveleto e Cadeo è unificato il cammino formativo per adolescenti/giovani/adulti.
OTTOBRE 2009 Don Stefano Antonelli è nominato amministratore parrocchiale della parrocchia di Saliceto.
GENNAIO 2010 All’interno del cammino della Missione Popolare diocesana, nell’ambito delle RELAZIONI, si comincia a riflettere più seriamente sull’ipotesi di unificare i cammini delle parrocchie dell’Unità Pastorale.
OTTOBRE 2010 Con la morte di don Carlo Solenghi, don Umberto Ciullo viene nominato amministratore parrocchiale anche della parrocchia di Fontanafredda.
NOVEMBRE 2010 Si decide che, come primo gesto di unità verranno unificate le corali delle varie parrocchie.
24 DICEMBRE 2010 Si celebra la S. Messa di mezzanotte di Natale, a livello unitario nella parrocchia di Saliceto.
Da ora sarà sempre celebrata insieme in una delle parrocchie, a rotazione.
GENNAIO 2011 Con i diversi Consigli pastorali si decide di celebrare le feste patronali di ogni singola parrocchia sempre a livello unitario con una sola S. Messa, al mattino della domenica per tutta l’unità Pastorale.
MARZO 2011 Si formalizza la centralizzazione a livello di Unità Pastorale per alcune proposte o attività fin ora presenti nelle diverse parrocchie: CARITAS, CATECHESI ADULTI, PASTORALE GIOVANILE, CONFESSIONI COMUNITARIE.
MAGGIO 2011 Si ripristina, costituendolo ufficialmente, il CONSIGLIO DELL’UNITÀ PASTORALE, sostitutivo dei singoli consigli pastorali parrocchiali.
In ogni parrocchia si inizia la prassi di convocare un’assemblea pubblica per eventuali decisioni. Emerge la proposta di unificare anche i CONSIGLI AFFARI ECONOMICI.
OTTOBRE 2011 Dal confronto dei due sacerdoti dell’Unità Pastorale emerge la necessità di procedere in modo sempre più chiaro verso la
creazione di una sola parrocchia, un’unica realtà pastorale nata dalla fusione delle quattro attualmente attive.
Alla base motivazioni pastorali, amministrative, strutturali ed ecclesiali.
NOVEMBRE 2011 Incontro del C. U. P. di cui si allega la scheda
13 GENNAIO 2012 Incontro con il notaio Annunziata di Fiorenzuola per affrontare dal punto di vista tecnico ed economico il procedimento di fusione e creazione di un’unica realtà.
GENNAIO 2012 Altro incontro del C. U. P. di cui si allega la scheda.
FEBBRAIO 2012 Comunicazione del progetto a tutta la comunità attraverso il bollettino parrocchiale LA VIA.
17 FEBBRAIO 2012 Udienza di don Stefano e don Umberto con il Vescovo per presentazione verbale del progetto.
MARZO 2012 Preparazione della scheda (allegata) con cui ogni singola comunità verrà chiamata a confrontarsi sul progetto di unione delle 4 parrocchie.
APRILE/MAGGIO 2012 Assemblee parrocchiali da cui emerge parere positivo al progetto (le schede sono tutte allegate).
14 MAGGIO 2012 Presentazione scritta al Vescovo della domanda di fusione, mediante incorporazione a Roveleto, delle restanti parrocchie dell’unità pastorale (testo allegato).
SETTEMBRE 2012 Unificazione del gruppo catechisti dell’iniziazione cristiana e dei programmi di preparazione ai sacramenti.
15 NOVEMBRE 2012 Consiglio presbiterale diocesano per la valutazione del progetto presentato dall’Unità Pastorale di Cadeo

Lascia un commento