“Giona un profeta tra umido e secco “

 

GionaPubblicato il testo da cui abbiamo preso spunto per la Quaresima 2012.

“Giona un profeta tra umido e secco ” di R. Vignolo ed. Glossa.

Giona è come “Il Piccolo Principe” biblico, dal linguaggio semplice, da favola sapienziale, dal potenziale di una parola ironica, mite e leggera, capace di illuminare e guarire. La vicenda (parodistica) di un profeta fuggiasco dalla propria missione a Ninive, cupamente adirato e intristito per non condividere la volontà salvifica di Dio verso la capitale assira, responsabile tra le peggiori crudeltà perpetrate nel Medio Oriente Antico, ci dà una lucida diagnosi dei nefasti inconvenienti del risentimento. E insieme ci regala anche il brillante rimedio in due tempi, escogitato da Dio per questo suo “antiprofeta”: prima una terapia umida, incalzante e terrificante, di una tempesta e di un pesce di enormi proporzioni -, che poi diventa una più ordinaria e minimale terapia secca – un alberello contro il sole cocente, un vermicello roditore, e infine il vento afoso, che fanno dire a Giona: “per me, meglio morire che vivere!”. Chissà che quei sentimenti di Dio – grande e misericordioso per Ninive -, intollerabili agli occhi di Giona, in realtà possano risultargli assai più compatibili di quanto non pensi.

prima serata


seconda serata

terza serata

quarta serata